Cos'è l'A.T.O.

L' Ambito Territoriale Ottimale (A.T.O.) è il territorio sul quale occorre organizzare il servizio idrico integrato. Con legge della Regione Liguria del 1 febbraio 2014 n° 1 sono stati individuati n° 5 A.T.O. - uno per ogni Provincia (ad eccezione di quella di Savona che ne ha due) - o Città Metropolitana.

Nel territorio dell’A.T.O. Centro – Est della Città Metropolitana di Genova sono compresi tutti i 67 Comuni facenti parte della ex Provincia, per una popolazione complessiva di 851.283 residenti (fonte dati: Censimento ISTAT 2011).

L’Ente di Governo dell’Ambito Territoriale Centro – Est della Città Metropolitana di Genova è l'organismo costituito dai rappresentanti dei 67 Comuni ricadenti nell'A.T.O.  ed opera in nome e per conto dei Comuni in esso associati. Ha  personalità giuridica  di diritto pubblico e autonomia funzionale, organizzativa e finanziaria, patrimoniale e contabile. I Comuni ricadenti nell’Ambito Centro – Est costituiscono l’Assemblea d’Ambito, presieduta da un Presidente espresso dalla maggioranza dei componenti dell’Assemblea, nominato con la maggioranza richiesta dall’art. 6 comma 4 della l.r. n° 1/2014. L’articolo 6 della sopra citata legge regionale prevede la costituzione dell’Ufficio d’Ambito  con la presenza di idonee professionalità di carattere tecnico, economico e finanziario in grado di garantire il necessario supporto all'Ente di governo per l’assolvimento delle funzioni di programmazione e controllo di cui al d.lgs. 152/2006 e successive modificazioni ed integrazioni.

In sintesi, l’Ente di Governo dell’Ambito Centro – Est  ha il compito di:

  • attuare la ricognizione delle opere del servizio di acquedotto, fognatura e depurazione e assumere l’esercizio della titolarità del servizio dai Comuni;
  • definire il Piano d'Ambito, comprensivo del Programma degli interventi, del Piano economico-finanziario, il modello gestionale-organizzativo e il piano tariffario;
  • controllare che il gestore realizzi il Piano e verificare la corretta composizione e l’applicazione della tariffa secondo le deliberazioni dell’Autorità per l’Energia Elettrica, Gas e Servizio Idrico (A.E.E.G.S.I.)

 Il Decreto Legislativo 152/2006, che ha abrogato la Legge 36/94, ha confermato la netta distinzione di ruoli fra l’A.T.O. Centro – Est e il Gestore unico; in particolare l’Autorità d'ambito definisce gli obiettivi e controlla la realizzazione del piano assicurando la tutela del consumatore, mentre il Gestore organizza il servizio, attua il piano e riscuote la tariffa. Una convenzione stabilisce e disciplina i rapporti tra l’Ente di Governo dell’Ambito Territoriale Centro – Est della Città Metropolitana di Genova e Gestore.

A regime, l’attività di controllo e vigilanza sul Gestore da parte dell’A.T.O. si realizza anche attraverso:

- il controllo dei livelli di servizio
- il controllo delle tariffe
- il controllo degli investimenti
- l’attività di supporto al consumatore
- la revisione periodica del Piano e della tariffa per l’adeguamento a eventuali mutate condizioni